العربية简体中文NederlandsEnglishFrançaisDeutschItaliano日本語PortuguêsРусскийEspañol
menù

(+39) 081 552.31.48

contatti@arteferrigno.it

Via san Gregorio Armeno, 8 - 80128 Napoli ITALY

Quali souvenir comprare presso la Bottega Ferrigno di San Gregorio Armeno?

Quali souvenir comprare presso la Bottega Ferrigno di San Gregorio Armeno?

“A volte le parole non bastano.
E allora servono i colori.
E le forme.
E le note.
E le emozioni.”

La Bottega Ferrigno di San Gregorio Armeno è da sempre un luogo magico in cui arte e cultura si intrecciano, dando vita a qualcosa che solo i sognatori sanno percepire. L’unicità è l’energia che si respira nell’aria, un’ evasione magica, toccata dai colori caldi delle sete, in un tempo sospeso tra passato e presente e tra le foto dei Maestri Giuseppe e Marco Ferrigno. Giuseppe non ha solo dato vita ad un’arte, ma ha messo a disposizione la sua creatività e il suo modo di concepire la bellezza.

Oggi Marco, il figlio, ha preso le redini, reinterpretando l’arte presepiale con un tocco di originalità, un innato senso artistico, abilità e precisione, per un’ unicità che nel tempo caratterizzerà sempre il marchio Ferrigno.

Vieni a Napoli e non vuoi rinunciare ad un souvenir della Bottega Ferrigno di San Gregorio Armeno? Devi sapere che Napoli e in particolar modo i napoletani, sono un popolo superstizioso. Da sempre credono nel cosiddetto malocchio, nella buona ciorta (buona fortuna) e credono soprattutto che avere dei piccoli amuleti e portafortuna possa essere un modo per allontanare le energie negative.

Il corno rosso portafortuna

Il corno portafortuna è da sempre l’oggetto più acquistato da tutti i turisti: che sia in ceramica, in ottone, in rame, in legno, il corno porta con se una tradizione secolare. Si dice che il corno rappresenti il fallo di Priapo (Dio della Prosperità), che per i greci era la divinità in grado di difendere dalla cattiva sorte. Ma esistono altre leggende attorno a questo particolare oggetto. Si dice che il corno fosse collegato a Zeus il quale, alla morte di morte di Amaltea, ninfa dalle sembianze di una capra che si prese cura di lui, si dice che abbia omaggiato la ninfa con una cornucopia realizzata con le sue stesse corna.

Ricordati che il corno va sempre regalato e mai acquistato per se stessi. Se la punta si dovesse rompere, la leggenda dice che  il corno si è rotto per proteggerti. La rottura avviene dopo che il corno ha accumulato tutte le energia negative in una casa, fino ad esplodere e quindi a spezzarsi.

 

Lo Sciò Sciò

Lo Sciò Sciò a Napoli è una figura scaramantica napoletana, viene utilizzata per allontanare il potere del malocchio e delle malelingue, sparge incenso dalla “buatta” bucherellata e suona il campanaccio recitando ripetutamente
“Uocchio, maluocchio…funecelle all’uocchio…aglio, fravaglio, fattura ca nun quaglia, corne e bicorne, cape ‘e alice e cape d’aglio. Lo Sciò Sciò può essere un bellissimo regali di buon augurio, anche per Natale.

 

 

La bella Mbriana

La Bella Mbriana, lo spirito buono della casa, occupa un posto di grande rilievo tra i personaggi che animano le credenze popolari della città di Napoli.

È una sorta di “anti Munaciello, è raffigurata spesso come una bella donna vestita di bianco paragonabile quasi ad una fata per bambini. La Bella Mbriana viene considerata la protettrice del focolare domestico, è uno spirito buono con i buoni ma diventa cattiva con i cattivi. E’ uno spirito che viene invocato in tutte le situazioni difficili che compromettono la serenità familiare.

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.